Teatro Camploy

Antigone 1939 – Prima nazionale


Antigone —– di Sofocle

Teatro Camploy, Verona – Rassegna L’altro teatro
17 gennaio 2014 ore 20.45

Regia: Alberto Rizzi
Interpreti: Chiara Mascalzoni, Alberto Rizzi, Clelia Cicero, Diego Facciotti, Pierdomenico Simone, Mattia Meneghini e Barbara Baldo
Musiche originali: Federico Fuggini
Scene e costumi: Alberto Rizzi
Sartoria: Michela Toffali
Luci e fonica: Manuel Garzetta
Assistente regia: Gaia Righetti
Aiuto regia: Barbara Baldo

Biglietti: intero € 12 ridotto € 10; Biglietto disabile + accompagnatore 1 intero + 1 omaggio

antigone 1939 manifestoAntigone. Una delle tragedie greche più rappresentate al mondo. Da oltre 2500 anni rappresenta l’eterna lotta del singolo contro la tirannia. Alberto Rizzi in questa nuova produzione mantiene il testo di Sofocle intatto, ma trasporta l’allestimento nella Germania nazista. Come in una sorta di cabaret berlinese i personaggi sono attori pronti a entrare in scena, pronti ad interpretare ancora una volta Creonte e Antigone: il tiranno e la donna eroina. L’ambientazione nazista non è mera attualizzazione dell’opera: è invece analisi profonda del testo Sofocle, dal quale viene estratta tutta la violenza e la ferocia. La messa in scena così disegnata vuole riempire gli occhi dello spettatore con pure suggestioni brechtiane e rimandi alle versioni di Antigone dello stesso Brecht e di Anouilh.


Teatro Camploy di Verona

Via Cantarane, 32 – Entrata accessibile da Vicolo Madonnina
37121 Verona
Telefono: 045 800 9549

Scheda accessibilità Teatro Camploy