Su proposta dell’Associazione disMappa, i Teatri firmatari di questo Manifesto intendono promuovere le proprie attività artistiche e culturali rendendo più semplice la partecipazione del pubblico con disabilità, decidendo a tal fine di adottare le seguenti disposizioni: Concedere le agevolazioni qui descritte alle persone con percentuale di invalidità certificata uguale o superiore a 70%, compatibilmente con il numero dei posti riservati da ciascuna struttura. Facilitare la prenotazione dei biglietti disabile + eventuale accompagnatore rendendo possibile la prenotazione telefonica o tramite e-mail. Visto il numero limitato di posti riservati, le prenotazioni dovranno avvenire il prima possibile; i Teatri non sono tenuti ad assicurare l’ingresso senza prenotazione. Alle persone aventi diritto potrà essere richiesta la certificazione alla prima prenotazione, questa sarà inserita in un database condiviso dai Teatri e rimarrà valida per le successive prenotazioni. Assicurare che i posti degli accompagnatori siano accanto al posto riservato alla persona con disabilità. Agevolare l’acquisto dei biglietti tramite pagamento online o con ritiro e pagamento diretto il giorno dello spettacolo. I Teatri, sottoscrivendo questo Manifesto, si impegnano a non applicare tariffe superiori a quelle qui di seguito specificate, mentre non sono posti vincoli per offerte più vantaggiose. Per gli spettacoli a prezzo unico si stabilisce di applicare le seguenti tariffe: disabilità 70-90 %: 2 ridotti disabilità 91-100%: 1 ridotto (disabile) e 1 gratuito (accompagnatore) Per gli spettacoli a prezzi differenziati per zona: disabilità 70-90%: 2 biglietti del settore più economico disabilità 91-100%: 1 biglietto del settore più economico (disabile) e 1 gratuito (accompagnatore) Per gli spettacoli non gestiti direttamente i Teatri proporranno di aderire alle disposizioni di questo Manifesto agli eventuali gestori terzi, i quali potranno accettare o meno.

Manifesto dei Teatri accessibili

Su proposta dell’Associazione disMappa, i Teatri firmatari di questo Manifesto intendono promuovere le proprie attività artistiche e culturali rendendo più semplice la partecipazione del pubblico con disabilità, decidendo a tal fine di adottare le seguenti disposizioni: Concedere le agevolazioni qui descritte alle persone con percentuale di invalidità certificata uguale o superiore a 70%, compatibilmente con il numero dei posti riservati da ciascuna struttura. Facilitare la prenotazione dei biglietti disabile + eventuale accompagnatore rendendo possibile la prenotazione telefonica o tramite e-mail. Visto il numero limitato di posti riservati, le prenotazioni dovranno avvenire il prima possibile; i Teatri non sono tenuti ad assicurare l’ingresso senza prenotazione. Alle persone aventi diritto potrà essere richiesta la certificazione alla prima prenotazione, questa sarà inserita in un database condiviso dai Teatri e rimarrà valida per le successive prenotazioni. Assicurare che i posti degli accompagnatori siano accanto al posto riservato alla persona con disabilità. Agevolare l’acquisto dei biglietti tramite pagamento online o con ritiro e pagamento diretto il giorno dello spettacolo. I Teatri, sottoscrivendo questo Manifesto, si impegnano a non applicare tariffe superiori a quelle qui di seguito specificate, mentre non sono posti vincoli per offerte più vantaggiose. o Per gli spettacoli a prezzo unico si stabilisce di applicare le seguenti tariffe: disabilità 70-90 %: 2 ridotti disabilità 91-100%: 1 ridotto (disabile) e 1 gratuito (accompagnatore) o Per gli spettacoli a prezzi differenziati per zona: disabilità 70-90%: 2 biglietti del settore più economico disabilità 91-100%: 1 biglietto del settore più economico (disabile) e 1 gratuito (accompagnatore) Per gli spettacoli non gestiti direttamente i Teatri proporranno di aderire alle disposizioni di questo Manifesto agli eventuali gestori terzi, i quali potranno accettare o meno.Su proposta dell’Associazione disMappa, e con la collaborazione dell’Assessorato Pari Opportunità e Assessorato alla Cultura del Comune di Verona, i Teatri firmatari di questo Manifesto intendono promuovere le proprie attività artistiche e culturali rendendo più semplice la partecipazione del pubblico con disabilità, decidendo a tal fine di adottare le seguenti disposizioni:

  • Concedere le agevolazioni qui descritte alle persone con percentuale di invalidità certificata uguale o superiore  a 70%, compatibilmente con il numero dei posti riservati da ciascuna struttura.
  • Facilitare la prenotazione dei biglietti disabile + eventuale accompagnatore rendendo possibile la prenotazione telefonica o tramite e-mail. Visto il numero limitato di posti riservati, le prenotazioni dovranno avvenire il prima possibile; i Teatri non sono tenuti ad assicurare l’ingresso senza prenotazione.
  • Alle persone aventi diritto potrà essere richiesta la certificazione alla prima prenotazione, questa sarà inserita in un database condiviso dai Teatri e rimarrà valida per le successive prenotazioni.
  • Assicurare che i posti degli accompagnatori siano accanto al posto riservato alla persona con disabilità.
  • Agevolare l’acquisto dei biglietti tramite pagamento online o con ritiro e pagamento diretto il giorno dello spettacolo.
  • I Teatri, sottoscrivendo questo Manifesto, si impegnano, per i singoli spettacoli, a non applicare tariffe superiori a quelle qui di seguito specificate, mentre non sono posti vincoli per offerte più vantaggiose. Visti i posti limitati, per favorire una più ampia partecipazione, si lascia facoltà ai Teatri se accettare o meno abbonamenti.
    • Per gli spettacoli a prezzo unico si stabilisce di applicare le seguenti tariffe
      carrozzina + posto a sedere: 1 ridotto + 1 gratuito
      2 posti a sedere: 2 ridotti
    • Per gli spettacoli a prezzi differenziati per zona
      carrozzina + posto a sedere: 1 biglietto del settore più economico + 1 gratuito
      2 posti a sedere: 2 biglietti del settore più economico
  • Per gli spettacoli non gestiti direttamente i Teatri proporranno di aderire alle disposizioni di questo Manifesto agli eventuali gestori terzi, i quali potranno accettare o meno.

Primi teatri firmatari:

Teatro Nuovo di Verona (2 posti)
Piccolo Teatro di Giulietta (2 posti)
Cinema Teatro Alcione (2 posti)
Teatro Laboratorio (10 posti) / Teatro Scientifico
OperaForte (100 posti) / Ippogrifo Produzioni
Cinema Teatro San Massimo (4 posti)
Teatro Camploy (2 posti)

Compagnie/artisti aderenti (per le Rassegne indicate)

Amici della musicaStagione concertistica 2014-2015 (6 posti Teatro Ristori)

I Teatri, le Compagnie teatrali e i singoli artisti che vogliono sottoscrivere questo Manifesto, o chi desideri informazioni, può scrivere a info@dismappa.it

Galleria fotografica prima riunione con i Teatri scaligeri l’8 settembre 2014 al Comune di Verona

Vedi anche

«Accessibile è meglio - Anche a teatro» di Simone Azzoni

 

Condividi