Segnalazioni

Anche il Movimento 5 stelle, SIDiMa e CGIL contro il taglio alle pensioni


Anche il Movimento di Beppe Grillo cerca modi per annullare le ultime disposizioni INPS per gli invalidi civili al 100% (vedi Comunicato da FISH Veneto contro i tagli alle pensioni per gli invalidi civili totali)

Invalidi senza pensione

pensione_invalidita.jpg“La circolare Inps n. 149 del 28 Dicembre 2012 fissa per il 2013 gli importi per le provvidenze (pensioni, assegni, indennità) e i limiti reddituali. In particolare introduce una novità di non poco conto per gli invalidi civili al 100% titolari di una pensione di invalidità. Se infatti fino a ieri il limite di reddito considerato utile al conseguimento della pensione era individuale, da oggi viene considerato anche quello del coniuge! Per il conseguimento della pensione di invalidità sarà necessario che la coppia non superi il limite dei 16.127,30 euro lordi l’anno pena la perdita del diritto alla pensione di invalidità (275,87 euro al mese). In buona sostanza, chi è invalido civile totale dal 1° gennaio 2013 vedrà la sua pensione di invalidità aumentare dai 267,83 euro ai 275,87 euro sempre che il suo reddito non superi i 16.127,30 euro, ma tale soglia in una coppia dove lavorano entrambi i coniugi è abbastanza facile superarla. Il MoVimento 5 Stelle L’Aquila trova vergognoso che l’Inps privi di una pensione di invalidità un cittadino disagiato, 275 euro di certo non cambiano lo status da povero a ricco, è più riprovevole che il presidente Mastrapasqua possa cumulare tutti i suoi stipendi ed arrivare ad oltre un milione di euro. Ci impegneremo in una raccolta firme per annullare questo umiliante provvedimento.” MoVimento 5 Stelle L’Aquila

ps: mi permetto di precisare che, essendo considerati al lordo i limiti reddittuali, basta uno dei coniugi che lavori per superare il massimale… ed è proprio per questo che è ancora più grave, si toglie la pensione a persone con disabilità che non lavorano solo perché sposate: prevedo divorzi se non cambia la normativa

Il no dei disability manager a quel provvedimento dell’INPS

Anche la SIDiMa (Società Italiana Disability Manager) – dopo le tante e dure prese di posizione di questi giorni nei confronti di quella Circolare INPS che ha stabilito di prendere in considerazione anche il reddito del coniuge, nel fissare il limite reddituale per le pensioni di invalidità civile – condanna e rigetta il provvedimento, chiedendone l’immediata sospensione

Rodolfo Dalla Mora

Rodolfo Dalla Mora, presidente della SIDiMa (Società Italiana Disability Manager)

Dopo le dure prese di posizione di questi giorni nei confronti di quella parte della Circolare INPS n. 149 del 28 dicembre 2012), ove si è stabilito che il limite reddituale per le pensioni di invalidità civile prenda in considerazione anche quello del coniuge – provvedimento definito dalla FISH (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap) come «un atto gravissimo, una decisione politica che colpisce i più poveri, espropriandoli di una pensione dall’importo risibile» – anche la SIDiMa (Società Italiana Disability Manager), associazione costituita nell’aprile del 2011, con la finalità di mettere in rete i disability manager presenti sul territorio italiano, per promuovere e tutelare i diritti delle persone con disabilità e il rispetto della persona in ogni suo aspetto, condanna e rigetta tale atto, chiedendone l’immediata sospensione.

«Poniamo anche dubbi – dichiara in una nota Rodolfo Dalla Mora, presidente dell’organizzazione – sulla legittimità delle indicazioni contenute e auspichiamo un tempestivo provvedimento, da parte della direzione dell’Ente, volto ad annullare il provvedimento».
«Le decisioni amministrative dell’INPS – si legge ancora nel comunicato della SIDiMa – dovrebbero essere basate su norme legislative frutto di una precisa scelta politica e non su una semplice sentenza di Corte di Cassazione, neanche a Sezioni Riunite, che crea discriminazioni, sperequazioni, disparità di trattamento e vessazioni sociali su Cittadini già abbondantemente colpiti dai tagli sociali». (S.B.)

Al lavoro per il ritiro di quel provvedimento dell’INPS

Dopo averne scritto anche al Direttore Generale dell’INPS, nei prossimi giorni Nina Daita, responsabile dell’Ufficio Politiche per la Disabilità della CGIL Nazionale, porrà al centro di un incontro con il ministro Fornero la richiesta di ritiro immediato della contestata Circolare dell’INPS, con la quale si è deciso di prendere in considerazione anche il reddito del coniuge, nel fissare il limite per le pensioni di invalidità

Una sede dell'INPSNel corso di un atteso incontro con il ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali Elsa Fornero, in programma per il pomeriggio di lunedì 14, a nome della CGIL Nazionale, Nina Daita, responsabile dell’Ufficio Politiche per la Disabilità di tale confederazione sindacale, affronterà il tema della contestatissima Circolare n. 149, prodotta dall’INPS il 28 dicembre, con la quale l’Istituto ha stabilito di prendere in considerazione, quale criterio per l’assegnazione della pensione alle persone con invalidità civile al 100%, anche il reddito del coniuge, indipendentemente dal numero di figli. In caso quindi di un reddito lordo annuo superiore a 16.127,30 euro, ciò porterebbe a perdere la pensione di 275,87 euro al mese.
In tal senso Daita dà seguito alla dura presa di posizione già espressa in una lettera al direttore generale dell’INPS Mauro Nori, della quale avevamo riferito, ove aveva parlato di un provvedimento «gravemente iniquo e che produrrà fortissime ineguaglianze tra persone con disabilità, alimentando allo stesso tempo ansia e disagio nella categoria degli invalidi civili».

L’incontro del 14 gennaio con il ministro Fornero era già stato previsto in precedenza, per discutere alcuni aspetti della Legge 68/99, sul lavoro delle persone con disabilità, ma la rappresentante sindacale ha deciso, «visto il carattere urgente della questione», di porre al centro di quella stessa riunione proprio la richiesta di «un immediato ritiro della Circolare dell’INPS». (S.B.)

Risultati Google di oggi:

  1. Circolare numero 149 del 28-12-2012

    www.inps.it/bussola/visualizzadoc.aspx?…12… – Translate this page

    28 dic 2012 – Modalità di applicazione della perequazione delle pensioni per l’anno 2013. L’art. 24, comma 25 del Decreto legge 6 dicembre 2011, n. 201

  2. CPD Consulta per le Persone in Difficoltà – News: La nuova

    www.cpdconsulta.it/it/news/news.php?id=635 – Translate this page

    3 giorni fa – Circolare Inps n. 149 del 28 dicembre 2012 · Sito e scheda commentata – Handylex · Sito e articolo – Fish · Sito e comunicato – UILDM · Sito e

  3. circolare inps n. 149 del 28 dicembre 2012 « sceltalibera

    sceltalibera.wordpress.com/…/circolare-inps-n-149 – Translate this page

    28 dic 2012 – Dal 1° gennaio 2013, sono stati rivalutati sia i limiti di reddito familiare ai fini della cessazione o riduzione del pagamento degli assegni familiari

  4. La circolare Inps… | Facebook

    www.facebook.com/…it/…/322097364563014?_… – Translate this page

    La circolare Inps n. 149 del 28 Dicembre 2012 fissa per il 2013 gli importi per le provvidenze (pensioni, assegni, indennità) e i limiti reddituali. In particolare

  5. Ultime Notizie INPS News

    www.intopic.it › Economia – Translate this page

    20+ items – inTopic Economia – INPS notizie aggiornate da centinaia di

    Pensioni D’invalidità, Ecco Chi Rischia Di 10 ore fa: Panorama.it
    Invalidi Senza Pensione 13 ore fa: Blog di Beppe …
  6. Circolare Inps – Notizie in Liquida

    www.liquida.it/circolare-inps/ – Translate this page

    4 giorni fa – Mi riferisco alla circolare Inps n. 149 del 28 dicembre 2012, che fissa per il 2013 gli importi per le provvidenze (pensioni, assegni, indennità) e i

  7. Pensioni Inps – Notizie in Liquida

    www.liquida.it/inps/pensioni-inps/ – Translate this page

    “La circolare Inps n. 149 del 28 Dicembre 2012 fissa per il 2013 gli importi per le provvidenze (pensioni, assegni, indennità) e i limiti reddituali. In particolare

  8. INVALIDITA’: PER LA PENSIONE FARA’ CUMULO ANCHE IL

    www.disabili.com › … › Articoli Legge & Fisco – Translate this page

    PER APPROFONDIRE La Circolare Inps n. 149 del 28 dicembre 2012. Le tabelle dell’inps. IN DISABILI.COM: Speciale INVALIDITA’ CIVILE Redazione

  9. Blog di Beppe Grillo – Invalidi senza pensione

    www.beppegrillo.it/…/invalidi_senza.htm… – Translate this page
    Beppe Grillo
    by Beppe Grillo – in 83,451 Google+ circles – More by Beppe Grillo

    17 ore fa – La circolare Inps n. 149 del 28 Dicembre 2012 fissa per il 2013 gli importi per le provvidenze (pensioni, assegni, indennità) e i limiti reddituali.

  10. Unione Ciechi d’Europa |

    www.unioneciechieuropa.it/ – Translate this page

    Pubblichiamo il testo della Circolare INPS n. 149 del 28 dicembre 2012 che tratta della rivalutazione delle pensioni per l’anno 2013. Nel testo si descrivono le