Siti amici

WelfareWeb – Il sociale a Verona, e non solo


Segnalo l’interessante sito welfareweb, prezioso strumento per chi si occupa o interessa di non profit ed economia sociale, con segnalazioni e recensioni, co-fondato e curato dall’amica Daniela Motti e Fabio Ceseri.

welfareweb scuro-001-001

Cosa è WELFAREWEB

È un:

  • aggregatore di notizie dal mondo del welfare, del non profit ed economia sociale che ha come obiettivo, la divulgazione e approfondimento sui temi del welfare aiutando di fatto la cosi  detta “content curation” per i community manager  delle organizzazioni

  • network di accompagnamento per le associazioni non profit e per  il variegato mondo della cooperazione sociale riguardo il fundraising, gestione dei social media, content curation

vuole anche:

  • Recensire i servizi alla persona sia privati che pubblici.
    Ogni cittadino che ha accesso per varie ragioni, può segnalare eventuali inefficienze o promuovere il servizio.
    In questo modo i cittadini si riappropriano del ruolo di clienti attivi e non di fruitori passivi e disinteressati dei servizi.

Welfareweb come aggregatore di notizie

Il nostro progetto, sta mettendo insieme i vari tasselli e testato la rete e uno di questi era la presenza su twitter inserito in una pagina personale con hastang #Welfareweb come piccola indagine sul gradimento dei temi proposti ed del progetto.

Dato che i risultati sono più che soddisfacenti con oltre 686 follower al 17/12/12, in meno di un anno, la decisione è stata quella di aprire una pagina FB con l’ulteriore sviluppo del progetto Welfareweb e cioè quello di dare più visibilità al progetto e testare ulteriormente la proposta.

Ultima creatura in ordine di tempo è il riassunto settimanale delle notizie il venerdi usando lo strumento Scoop.it

Altro step sarà quello di selezionare i dibattiti più importanti, le segnalazioni più significative e farne materia di approfondimento sul nostro blog.

Un ulteriore contributo all’approfondimento e alla ricerca di una continua qualità per i cittadini utenti.

Approdo finale, la creazione di una pagina web che includa tutti le varie fasi di startup.

Welfareweb come recensione servizi

Welfareweb vuole anche dare voce ai cittadini che possono esprimere liberamente il loro parere sui servizi alla persona che offrono sia il pubblico che il privato e dare spazio a dibattiti, repliche, segnalazioni.

La maggior parte dei cittadini, come dimostrano i dati, hanno uno smarthphone e la nuove tecnologie permettono di essere praticamente sempre connessi alla rete.

Per cui usando la pagina  Welfareweb, ogni cittadino può  attraverso il social network  Foursquare, fare la recensione dei servizi che ha avuto modo di usufruire pubblicandoli direttamente sula pagina Facebook.

Questa strategia si inserisce bene nel nuovo trand che vive il marketing.

Approccio sempre più diretto con l’utente.

Per cui con questo progetto ha l’obiettivo di favorire il coinvolgimento diretto degli utenti del servizio che attraverso il loro giudizio, in modo da spingere i gestori a un continuo miglioramento qualitativo.

Questo strumento offre anche la possibilità alle aziende che gestiscono i servizi, di un’analisi qualitativa che le attuali normative sull’accreditamento impongono come pure il miglioramento del loro brand aziendale.

Un particolare “Social media stategy” e cioè tutte quelle attività volte a promuovere brand, prodotti, aziende o singoli professionisti attraverso i social network più utilizzati in un determinato paese.

Welfareweb come network di accompagnamento

Abbiamo scelto volutamente la definizione di accompagnamento sostituendo il termine consulenza.

Sostituito perché accompagnare ha come prerogativa quello di avere una relazione empatica con il fruitore del servizio. Un termine più consono alle nostre personalità e al tipo di rapporto che intendiamo stabilire.

Praticamente il CO-THINKING

Avere un pensiero in comune, pensare tutti insieme, pensare per la comunicazione, lo sviluppo, comunicare il pensiero, la mission.

Il bello del Co-Thinking è che le idee più interessanti nascono dal dialogo e dalla condivisione di esperienze, in una parola dalla collaborazione.

Un team che condivide un approccio al lavoro fatto di creatività, pro positività e nello stesso tempo serietà e rispetto del cliente.

Un team trasversale per dare un servizio completo e sempre al passo con i tempi: dalla strategia all’azione e relazioni umane positive.

Accompagnamento delle realtà non profit e della cooperazione sociale nell’ambito del

  • Il personal fundraising è la possibilità, attraverso gli strumenti del social networking, di trasformare ogni donatore (di soldi o di tempo) in un fundraiser senza intermediari, con modalità più o meno decentrate, e in maniera assolutamente trasparente. (Paolo Ferrara)

  • Community management, è un termine ad oggi usato per indicare la gestione, amministrazione, moderazione, sviluppo e controllo di una comunità online.
    Il community manager, con l’evoluzione del Web 2.0, sta diventando una professione che sempre più, va occupando un ruolo fondamentale nelle comunità virtuali, progettando la struttura di queste e coordinandone le attività.

    Il community manager deve essere in grado di comprendere e supportare le esigenze dei soci di una community; creare, incrementare e moderare la comunicazione tra loro; definire le regole di comportamento; introdurre argomenti per stimolare le discussioni; rilanciare, motivare i lurkers (coloro che leggono, ma non intervengono) e gestire gli iperattivi; dimostrare ottime capacità di problem solving di fronte ai problemi nuovi e imprevisti che possono presentarsi; gestire informazioni, relazioni, conflitti e non per ultimo gli strumenti di interazione.

  • Corporate Social Responsibility Un brand deve tradurre il suo atto in un gesto più consapevole, maturo e responsabile, affiancando al proprio bisogno di profitto quello di attenzione alla società e all’ecosistema. La fortuna di un’impresa la fanno le persone con i loro consumi. I tempi sono maturi per far rientrare la responsabilità sociale nei processi aziendali definiti “di sistema”. In modo integrato e non più delegato a un’area specifica con budget distinto.

Sintetizzando:

Welfareweb vuole di riportare alla ribalta i temi del sociale e del welfare come pure raccontare e dare voce e accompagnare le organizzazioni che in esso operano così come alle singole storie ed esperienze.

Una vetrina dove i progetti passano e ai quali vengono dati visibilità e promozione.

Welfareweb vuole essere anche uno luogo aperto per i cittadini in cui poter conoscere i servizi a disposizione ed anche poter interagire direttamente con essi.


Gli ultimi articoli (aggiornamento automatico con feed rss)

[hungryfeed url=”http://welfareweb.wordpress.com/feed/”]