Sport

Verona premia gli atleti paralimpici veneti


Palazzo della Gran Guardia, Sala Convegni
Sabato 26 novembre 2016, ore 17.30
Ingresso libero

Domani tutta la città potrà tributare il giusto riconoscimenti agli atleti paralimpici veneti che hanno partecipato alla competizione a cinque cerchi in Brasile pochi mesi fa. In primo piano nell'evento ci saranno i veronesi medagliati Michele Ferrarin, argento nel triathlon categoria PT2 e Francesca Porcellato, doppio bronzo nella cronometro e nella gara in linea della categoria H2-3-4, ma anche Xenia Palazzo, la giovane nuotatrice scaligera arrivata in finale con il record italiano nei 100 dorso e Michela Brunelli, già argento a Pechino e arrivata ai Giochi di Rio fino ai quarti di finale sempre nel tennistavolo. Un appuntamento da non perdere per chi ama lo sport con la s maiuscola, quello che spesso rimane lontano dai riflettori e che invece Verona vuole portare di nuovo all'attenzione di tutti.La premiazione promossa da Comune di Verona e Fondazione Bentegodi in collaborazione con il Panathlon scaligero però non riguarderà solo gli atleti paralimpici veronesi che hanno partecipato alle Olimpiadi brasiliane ma anche a tutti quelli veneti: Francesco Bettella, Andrea Borgato, Alvise De Vidi, Nadia Fario, Marta Zanetti, ma anche Beatrice Maria Vio e Alessandro Zanardi. La giovane schermitrice e l'ex pilota di automobilismo, tra i grandi protagonisti delle Paralimpiadi di Rio e veri trascinatori della nazionale azzurra - non saranno presenti ma manderanno comunque dei videomessaggi per salutare tutti gli appassionati che occuperanno la platea della sala convegni della Gran Guardia. Domani tutta la città potrà tributare il giusto riconoscimenti agli atleti paralimpici veneti che hanno partecipato alla competizione a cinque cerchi in Brasile pochi mesi fa. In primo piano nell’evento ci saranno i veronesi medagliati Michele Ferrarin, argento nel triathlon categoria PT2 e Francesca Porcellato, doppio bronzo nella cronometro e nella gara in linea della categoria H2-3-4, ma anche Xenia Palazzo, la giovane nuotatrice scaligera arrivata in finale con il record italiano nei 100 dorso e Michela Brunelli, già argento a Pechino e arrivata ai Giochi di Rio fino ai quarti di finale sempre nel tennistavolo. Un appuntamento da non perdere per chi ama lo sport con la s maiuscola, quello che spesso rimane lontano dai riflettori e che invece Verona vuole portare di nuovo all’attenzione di tutti.La premiazione promossa da Comune di Verona e Fondazione Bentegodi in collaborazione con il Panathlon scaligero però non riguarderà solo gli atleti paralimpici veronesi che hanno partecipato alle Olimpiadi brasiliane ma anche a tutti quelli veneti: Francesco Bettella, Andrea Borgato, Alvise De Vidi, Nadia Fario, Marta Zanetti, ma anche Beatrice Maria Vio e Alessandro Zanardi. La giovane schermitrice e l’ex pilota di automobilismo, tra i grandi protagonisti delle Paralimpiadi di Rio e veri trascinatori della nazionale azzurra – non saranno presenti ma manderanno comunque dei videomessaggi per salutare tutti gli appassionati che occuperanno la platea della sala convegni della Gran Guardia.