Video

Settimana internazionale d’organo a Verona 2013


[learn_more caption=”Presentazione”]
Nata in seno al progetto de “La Révolte des Orgues” di Jean Guillou, la “Settimana Internazionale d’organo di Verona” ci ha permesso di ascoltare in un unica settimana dello scorso agosto, una serie di organisti di rilievo internazionale, impegnati su alcuni tra i più significativi organi della nostra città e provincia. Un concentrato, dunque,di musica organistica che, nel cuore di Verona, creava uno spazio e un momento musicale alternativo alla grande programmazione areniana.
Concepita come proposta sperimentale, la “Settimana Intenazionale d’organo di Verona” ha ricevuta una tale attenzione da parte del pubblico veronese e dei turisti da andare ben oltre le nostre aspettative. Tale successo, dovuto a nostro avviso alle magnifiche chiese, agli strumenti utilizzati ed agli interpreti, ci ha indotto a ripetere questa proposta, nella speranza possa diventare un appuntamento ricorrente e quindi, in grado di completare il panorama musicale veronese che,  a dispetto dei preziosi strumenti siti nel nostro territorio, risulta un po´ lacunoso sul versante della musica organistica.
Anche questa “Settimana Internazionale d’organo di Verona” è stata  organizzata in collaborazione con l’associazione tedesca “Festival e.V.” ed inserita nel grande festival Europeo d’organo, artisticamente  diretto dal M° Johannes Skudlik; appare evidente, nella scelta degli artisti e degli organi, una particolare predilezione per la grande letteratura organistica il cui ampio respiro europeo sarà sottolineato dai programmi proposti in questa seconda edizione.
Aprirà la rassegna l’organista della Birmingham Symphony Hall,  Thomas Trotter, con un programma che non mancherà di omaggiare la figura di Richard Wagner nel duecentesimo anniversario della  nascita; il repertorio barocco e non solo, sarà interpretato da Jürgen  Geiger sull’organo dell’Abbazia di S. Zeno ed al direttore artistico Johannes Skudlik spetterà il compito di scandagliare, con un programma virtuosistico, le enormi possibilità foniche del grande organo della Basilica di S. Teresa. Marco Lo Muscio, sull’organo dell’Abbazia  di Isola della Scala, ci proporrá una visione del repertorio organistico  decisamente insolita ma, a nostro parere, molto stimolante. Chiuderà  Giovanni Feltrin sul recente organo di S.Nicolò con un programma  variegato che, oltre al doveroso omaggio a Giuseppe Verdi, sottolineerà adeguatamente anche le ricorrenze di A.Corelli e Terenzio Zardini. Una proposta complessiva, dunque, che, puntando sulla personalità degli interpreti e sulle loro peculiarità virtuosistiche ed espressive, puó anche quest’anno, contribuire ad avvicinare il grande pubblico  alla musica organistica; è nostra convinzione, infatti, che tale repertorio, oltre alla profonditá ed al mistero conferitigli dal colore mistico  del suono dell’organo, abbia una spettacolarità che pochi altri strumenti possono vantare. Al pubblico che vorrà intervenire, il piacere  di scoprire o di ritrovare, le infinite sfumature di questa prodigiosa  macchina sonora che da oltre 10 secoli accompagna il cammino della  civiltà occidentale.
Riconoscenti alla Banca Popolare di Verona, senza il cui sostegno,  ben difficilmente sarebbe stato possibile riproporre questo appuntamento, ringraziamo la Provincia di Verona per il supporto e la fiducia accordateci, i Reverendi Parroci e Reverendi Priori per la cordiale ospitalità e quanti vorranno onorare il progetto con la loro presenza.[/learn_more]

Concerti accessibili a Verona

Martedì 27 Agosto ore 18,00  – Chiesa di S. Maria della Scala
Organista: Thomas Trotter
(J. S. Bach, W. T. Best, C. M. von Weber, R. Wagner e a.)

Mercoledì 28 Agosto  ore 18,00  – Abbazia di S. Zeno
Organista: Jürgen Geiger
(J. S. Bach, W. A. Mozart, B. Storace e a.)
Sabato 31 Agosto  ore 19,30  – Chiesa di S.Nicolò all’Arena
Organista: Giovanni Feltrin
(J. S. Bach, A. Corelli, G. Verdi e a.)

INGRESSO LIBERO