Teatro

Sere d’inverno al Castello – Stagione teatrale 2013/2014


Sere d'inverno al castello

 Rassegna invernale di  teatro

sere d’inverno al castello

INVERNO 2013/14

Circolo ufficiali, salone delle feste  di Castelvecchio

[learn_more caption=”Programma della Rassegna”]

mercoledì 23  ottobre  ore 21:15

Teatro Impiria

PURA  PER SEMPRE

di  Raffaello Canteri; regia di Andrea Castelletti; con Simonetta Marini,  Annamaria Zaccaria Anastasia Zocca,  Alida Castelletti

Una  storia vera, la storia di una donna che ha vissuto la sua esistenza attraverso  scelte importanti, attraverso la sofferenza, attraverso la generosità d’animo,  dedicando la sua vita ai bambini, ai sofferenti. Una donna che ha attraversato  con grande coerenza le contraddizioni proprie dei decenni del secolo scorso, dal  Ventennio, passando attraverso la guerra, alla ricostruzione materiale e  culturale del paese operata da molti istituti religiosi come il suo negli anni  ‘50, alla crisi delle istituzioni religiose avviatesi negli anni ’70, sino ad  arrivare ai nostri giorni.

In scena quattro attrici per una girandola di personaggi, guidate dalla  regia di Andrea Castelletti.

mercoledì 13  novembre ore 21:15

Concrete Temple Theatre (NEW YORK)

GEPPETTO

Scritto e diretto da  Renee Philippi SPETTACOLO RECITATO IN ITALIANO

Il un  racconto accorato e divertente di G, un povero burattinaio italiano immigrato a  Brooklyn,  la cui vicenda inizia quando i suoi compagni più stretti, due  burattini logori creati da lui stesso, iniziano ad andare a pezzi. Dopo la  scomparsa di Donna, moglie tanto amata nonché compagna di lavoro, G e i suoi  burattini si impegnano duramente per creare una nuova opera. Ma come i suoi  burattini iniziano a disintegrarsi e il suo stesso cuore si rompe, G deve  cercare di ripararli e di guarire egli stesso cosicché lo spettacolo – e la sua  vita – possano continuare. Traendo ispirazione  da Pinocchio, da Il vecchio e il  mare e dalla storia reale di Hugh Herr, che è incredibilmente ritornato ad  arrampicarsi dopo la doppia amputazione di entrambe le gambe, Geppetto è un  esplorazione sulla capacità di ripresa e sull’ingegnosità dell’essere umano di  fronte alla morte e al cambiamento.

venerdì 6 dicembre ore 21:15

La Corte dei Folli  (Fossano, CN)

PICCOLI CRIMINI CONIUGALI

di Erich-Emmanuel  Schmitt regia Marina Morra

Sull’altalena del matrimonio fra impercettibili slittamenti del cuore e  tradimenti conclamati si consuma la vita dei due protagonisti, una coppia come  tante  che vivono un apparente tranquillo menage familiare. A causa di un  piccolo incidente domestico lui perde completamente la memoria, pur mantenendo  intatte le proprie facoltà intellettuali. I tentativi della moglie di aiutare il  compagno a riappropriarsi della sua identità e del loro vissuto comune diventano  un percorso bizzarro, divertente e doloroso, che conferma il sospetto di molti  che anche la coppia più affiatata non è che una coppia di estranei. Una sottile,  brillante, commedia con una suspense sorprendente, un vero divertimento ma anche  una saggia riflessione sulla madre di tutte le guerre: quella dentro la coppia.

venerdì 24 gennaio ore 21:15

Teatro Impiria

MOLTO PIACERE

tratto dal film  “Carnage” di R.Polanski     adattamento e regia  di Andrea Castelletti con Laura Murari,  Simonetta Marini, Michele Vigilante,  Dino Tinelli

I genitori  di due bambini che si sono picchiati al parco si incontrano per un accordo ed  una riappacificazione, cercando di risolvere la cosa da persone civili. Ma gli  iniziali convenevoli e buoni proponimenti si trasformano presto in velenosi  battibecchi e ciniche visioni, innescando un’esilarante carneficina dialettica,  dove ad essere massacrate sono idee, convinzioni, luoghi comuni. E così quattro  adulti arrivano a comportarsi come bambini, degenerando in comportamenti e  situazioni assurdi e ridicoli. Le linee di combattimento vengono continuamente  ridisegnate, in quella che risulterà una resa dei conti dei tutti contro tutti,  finché ognuno si rivela per ciò che è veramente, mostrando le proprie  contraddizioni più profonde. Una commedia tragica e comica, graffiante e  divertente, che elargisce un valido esempio della condizione umana di noi  occidentali all’alba del terzo millennio, dove uomini e donne si sentono  ostinatamente più importanti dell’ambiente che li circonda.

venerdì 28  febbraio ore 21:15

Terzo Teatro (Gorizia)

TRAVOLTE DA UN INSOLITO DESTINO

NELL’AZZURRO MAR  EGEO

scritto e diretto da  Mauro Fontanini

Cinque  amiche sbarcano su una minuscola isola deserta, un piccolo paradiso terrestre in  mezzo all’Egeo, per trascorrervi una settimana di vacanza. Lontane dalla vita di  ogni giorno, passano il tempo prendendo il sole in mezzo alla natura  incontaminata, ma soprattutto parlando d’amore e di uomini, tra chi è separata,  chi vive un matrimonio infelice, chi ha tante avventure e chi infine spera  d’aver trovato finalmente il compagno ideale, in un dibattito che nel corso  della settimana diventa sempre più serrato quanto frustrato. Ma sull’isoletta  nascono anche grossi problemi di convivenza e tra litigi, imprevisti, attacchi  di panico e nevrosi.  Le cinque donne sono ormai sull’orlo di una crisi di  nervi, quando spunta fuori uno splendido marinaio greco… per un finale a  sorpresa.

venerdì 21  marzo  ore 21:15

Tiraca…E ORA DOVE ANDIAMO?

tratto dal film di Nadine  Labaki regia di Michela Ottolini

In un villaggio  isolato, sperduto nella guerra, convive pacificamente una comunità mista di  cristiani e mussulmani. Una pace fragilissima che rischia di sgretolarsi il  giorno in cui si recupera un’antenna parabolica e si riceve il segnale  televisivo. Man mano che giungono le notizie sulle lotte religiose che  imperversano il paese, nella comunità si cominciano a verificare strani eventi.  Ma ecco che le donne, unite in una solidarietà femminile che supera tutti i  punti di contrasto religiosi,  mettono in atto dei piani esilaranti, che  riusciranno a scongiurare gli effetti collaterali di una guerra che, chissà  ancora per quanto, appare distante.

venerdì 4 aprile ore 21:15

La Kombricoola (Merano,  BZ)

IN ALTO MARE / PROIBITO

di  S.Mrozek / T.Williams regia di  Alfred Holzner

Due atti  unici di due grandi autori che hanno segnato il teatro del Novecento e che ne  tratteggiano le caratteristiche sociali.

“In alto  mare”, di S.Mrozek,  la divertente e surreale vicenda di tre uomini che si  ritrovano su di una zattera dopo l’affondamento della nave su cui si trovavano.  Dopo l’esaurimento delle scorte alimentari, l’ultima possibilità di  sopravvivenza è che uno di loro si sacrifichi per divenire pietanza per gli  altri. Chi si salverà? L’aristocratico, il borghese o il proletario?

“Proibito”,  di T.Williams narra dell’incontro tra due giovani che non hanno alcunché, non  una famiglia, non un amore, non un presente e tanto meno un avvenire.  Unica possibilità per sopravvivere é sognare, inventarsi una vita futura.

Ingresso 9 € | Soci  del Circolo 5 €

[/learn_more]

Vedi anche Scheda accessibilità Circolo Ufficiali di Verona