Teatro Nuovo

Rassegna “Maestri dello spirito” al Teatro Nuovo


Venerdì 18 gennaio 2013 alle 21 al Teatro Nuovo di Verona si apre la nuova edizione della rassegna IDEM, dedicata quest’anno ai “Maestri dello Spirito”, con una riflessione di Massimo Cacciari sul pensiero di Dante.

A seguire, da febbraio a giugno, protagonisti della cultura rifletteranno su altri grandi spiriti eletti le cui visioni e narrazioni poetiche hanno allargato i confini della nostra sensibilità: Umberto Galimberti su Gesù e Socrate, Alessandro Baricco su Shakespeare, Beppe Severgnini su Montanelli e Flaiano, Michele Serra su De André, Philippe Daverio sugli artisti dell’”arte degenerata”.
Completano il programma un dialogo-concerto con Samuele Bersani, un confronto tra Oscar Giannino e Gad Lerner e gli appuntamenti con due tra i maggiori scrittori al mondo: David Grossman e Salman Rushdie.
Gli incontri, come da tradizione, sono in forma teatrale, con musica dal vivo, immagini, letture, filmati.
L’ingresso è libero, riservato ai soci IDEM e agli studenti con invito fino alle 20.50.

I Maestri dello Spirito – 2013

Teatro Nuovo – piazza Viviani, Verona

ore 21.00
fino alle 20.50 l’ingresso è riservato agli associati e agli studenti con invito

E’ possibile aderire all’associazione tramite il nostro sito, entrando nella pagina Soci, oppure presso la Libreria Antiquaria Perini (in via Sciesa 11 – orario d’apertura) o la biglietteria del Teatro Nuovo (dal lunedì al sabato dalle 15.30 alle 20.00 e la sera degli incontri).

SCARICA IL PROGRAMMA IN PDF

 

MASSIMO CACCIARI

VENERDÌ 18 GENNAIO ore 21.00

DANTE E L’UMANESIMO

L’amor che move il sole e l’altre stelle... Come a Gesù è chiesto cosa è la Verità, Dante si interroga su cosa è Amore, e Libertà, e quale forma di sapere sia più idonea a esprimerli e indagarli. Ha l’ardire di rispondere alla prima e alla seconda domanda rispondendo alla terza: la Poesia.
Dallo sfondo degli accenti acuti delle torri, un vertiginoso percorso poetico che è salita, ascesa, volo, a disporre il senso dell’esistenza rispetto alla “pre-potenza” delle facoltà divinizzanti dell’amore e della libertà.
Dal folle volo di Ulisse all’occhio alato di Leon Battista Alberti e Piero della Francesca, per l’alto mare aperto.

Introducono e dialogano:
Andrea Battista – comitato editoriale IDEM
Alessandra Zecchini – direttivo IDEM

Interventi musicali:
Maximilian Terbo – pianoforte

SAMUELE BERSANI

VENERDÌ 8 FEBBRAIO ore 21.00

PSYCO (DIALOGO \ CONCERTO)

Intuizioni oblique nella canzone d’autore. Il Giudizio Universale non è uno solo: costeggia la lateralità delle percezioni, tra visioni fulminanti e spiazzanti digressioni.
Un artista dall’inventiva pirotecnica canta e si racconta tra semiserie, surreali associazioni e raffinate composizioni.

Introducono e dialogano:
Marco Ongaro – cantautore e drammaturgo
Elisa Bellè – direttivo IDEM

Accompagnamento musicale:
Alessandro Gwis – pianoforte

 

OSCAR GIANNINO – GAD LERNER

GIOVEDÌ 28 FEBBRAIO ore 21.00

L’ANIMA DEL DENARO

A quasi due secoli dagli apocalittici timori su un mondo in cui il denaro tende a divenire “parametro del valore di ogni cosa”, riflessioni su convenienza e giustizia, opportunità e interessi, potere e cambiamento, sviluppo e libertà, intorno alle tesi del nuovo libro di Alberto Mingardi L’intelligenza del denaro. Perché il mercato ha ragione anche quando ha torto.

Introducono e dialogano:
Alberto Mingardi – economista e filosofo
Andrea Battista – manager

Interventi musicali:
Wood Quartet

 

SALMAN RUSHDIE

VENERDÌ 15 MARZO ORE 21

“Tempo dopo, quando ormai il mondo gli stava esplodendo attorno e i corvi assassini si ammassavano sulle sbarre del castello nei giardinetti della scuola, se la prese con se stesso per essersi dimenticato il nome di quella giornalista della BBC che gli aveva annunciato la fine della sua vecchia vita e l’inizio di una nuova, oscura esistenza”.
Vita d’artista randagia e scintillante, assediata da sicari inquisitori, tra l’incognito e l’eccelsa fama, per il rancoroso anatema del dogma alla fantasia libertaria.
All’autore, simbolo internazionale del libero pensiero oltre ogni confine, viene attribuito il premio “IDEM – identità come relazione”.

Introducono e dialogano:
Alcide Marchioro – presidente di IDEM
Elisa Bellè – direttivo IDEM

Interventi musicali:
Verso Oriente Ensemble

BEPPE SEVERGNINI

LUNEDÌ 25 MARZO ORE 21

USO CORRETTO DEL FILO INTERMENTALE
MONTANELLI E FLAIANO IN SOCCORSO AGLI ITALIANI DI DOMANI

“Ha una tale sfiducia nel futuro che fa i suoi progetti per il passato”.
Tra aforismi e brillanti riflessioni, l’espressione dello spirito nazionale nell’arguzia di due eminenze del civismo intellettuale, per gettare uno sguardo disincantato e ironico oltre la rassegnazione e l’immobilismo dei tempi di crisi.
Se Montanelli sostiene che “la sola pianta che interessi all’italiano medio è la pianta stabile” e per Flaiano “l’Italia è un Paese dove sono accampati gli italiani”, entrambi ricercano rimedi nell’ironia che sola “riesce a cogliere di spalle gli dei”.

Introducono e dialogano:
Andrea Battista – comitato editoriale IDEM
Alessandra Zecchini – direttivo IDEM

Interventi musicali:
Storyville Jazz Band

UMBERTO GALIMBERTI

SABATO 13 APRILE ORE 21

GESÙ E SOCRATE

All’apogeo di due grandi civiltà, due affascinanti figure si elevano, a segnare un’incrinatura, uno scarto, un punto di svolta degli umani destini.
Alla ricerca delle orme lasciate dagli eroi e dagli dei, tra colonne spezzate e pagine sopravvissute.
“Le parole più silenziose sono quelle che portano la tempesta. Pensieri che incedono con passi di colomba guidano il mondo”.

Introducono e dialogano:
Alcide Marchioro – presidente di IDEM
Elisa Bellè – direttivo IDEM

Interventi musicali:
Federico Gianello – pianoforte

DAVID GROSSMAN

LUNEDÌ 22 APRILE ORE 21

CADUTO FUORI DAL TEMPO

“Ed è la mia anima, / a essere falciata / nel gelido biancore / fra una parola / e l’altra. Sono / io, / io a fremere come una preda / nelle fauci dell’assoluto.
Combatto per me stesso, / solo per la mia anima / contro ciò che annichilisce / offusca / e sminuisce.
Tutta la mia vita / ora, / tutta la mia vita / in punta di penna”.
Un viaggio al ritmo e al respiro della grande poesia “oltre il confine tra qui e laggiù”, a esplorare i limiti della sensibilità dell’animo umano.

Introducono e dialogano:
Andrea Battista – comitato editoriale IDEM
Alessandra Zecchini – direttivo IDEM

Interventi musicali:
Meshuge Klezmer Band

 

MICHELE SERRA

VENERDÌ 3 MAGGIO ORE 21

DE ANDRÉ, IL CORSARO

Eroi malvisti, derelitti, risplendenti di solitudine. Una bellissima voce da uomo, profonda e tersa, levigata dal fumo, fedele alle parole.
“In direzione ostinata e contraria”, avverso alle maggioranze che fagocitano i comportamenti, anestetizzano i sentimenti.
Un disertore per vocazione, incline all’invettiva contro i soprusi e al disordine dei sogni.

Introducono e dialogano:
Alcide Marchioro – presidente di IDEM
Giulia Bolomini – direttivo IDEM

Interventi musicali:
Veronica Marchi – voce, chitarra, pianoforte

 

ALESSANDRO BARICCO

MERCOLEDÌ 15 MAGGIO ore 21

GLI SPETTRI DI SHAKESPEARE

Lady Macbeth plasma il destino nel sangue mentre la delusa Ofelia cerca di rivestirlo di fiori. Iago sfida in sottigliezza l’imponente perfidia di Riccardo III. Otello si rode per la gelosia mentre Amleto “va a spasso leggendo il libro di se stesso”. I languori amorosi di Romeo e Giulietta trascolorano al suono della grassa risata di Falstaff.
Le grandi passioni che agitano la scena della vita sfilano nel panorama animato dai massimi personaggi shakespeariani.

Dialoga e suona:
Marco Ongaro – cantautore e drammaturgo

Accompagnamento musicale:
Maria Vicentini – violino

 

PHILIPPE DAVERIO

GIOVEDÌ 20 GIUGNO ORE 21

L’ARTE DEGENERATA

Non solo Parigi e Vienna a “produrre estetica come materia prima”, a inizio Novecento. Terzo polo Berlino. La città di Walter Benjamin, Bertolt Brecht e Marlene Dietrich, in cui “qualunque magazzino è potenzialmente una fabbrica di sogni”, è stella polare nordica di secessioni e avanguardie, della grande stagione dadaista ed espressionista tedesca.
Dall’apogeo ai foschi presagi: alla grande mostra del ’37 sull’arte degenerata Paul Klee, Otto Dix, Max Beckmann, George Grosz fanno compagnia a Kandinskij e Chagall come dispregiate star, rinnegati dalle anime nere dall’inquietante propensione artistica retrò.

Introducono e dialogano:
Alcide Marchioro – presidente di IDEM
Mauro Fiorese – artista e docente

Interventi musicali:
Kinder Klezmer Quartet