Palazzo della Gran Guardia

Mosaika per la Festa dei Popoli in Gran Guardia


Palazzo della Gran Guardia, Auditorium
Martedì 13 dicembre 2016, ore 21.00
Ingresso libero

Concerto Orchestra Multiculturale Mosaika

Dopo l’indimenticabile, entusiasmante concerto in una gremita Piazza Dante, lo scorso maggio, in occasione della Festa dei Popoli, l’Orchestra Multiculturale Mosaika, diretta da Marco Pasetto e Tommaso Castiglioni, tornerà sul palco domani alle 21, per un atteso concerto all’Auditorium della Gran Guardia. È un appuntamento che arriva a conclusione di un ciclo tematico di conferenze promosso dal Collegio Universitario Don Nicola Mazza, intitolato «Il mondo contemporaneo: conoscere i problemi per un impegno responsabile». Un tema alla base anche della formazione di Mosaika, progetto nato qualche anno fa, con esiti brillanti, proprio nell’ottica dell’avvicinamento, della reciproca conoscenza e della solidarietà tra popoli e culture diverse, sotto l’egida della musica.Mosaika è un gioiello del panorama musicale cittadino, un modello di incontro ispirato dalla precedente esperienza a Roma dell’Orchestra di Piazza Vittorio. Oltre 25 componenti, provenienti da diversi continenti, ognuno provvisto di un patrimonio musicale popolare che affiora nel repertorio estremamente variopinto e continuamente cangiante dell’Orchestra. Nei loro entusiasmanti recital i Mosaika mettono in fila brani più o meno famosi da diversi angoli del pianeta, che spesso accanto all’interesse artistico-culturale, colgono profondi significati sul piano dell’armonia tra le genti; come può essere il tema arabo/ebraico/turco «Uskudara», di autore anonimo, che aprirà il concerto alla Gran Guardia o il tema popolare sefardita «Sir Nasir» che racconta la ricchezza della pacifica, feconda convivenza tra arabi ed ebrei nella Spagna fino al 1492. Ma il concerto, sotto lo slogan «la musica unisce» riserva davvero le suggestioni più svariate, da canzoni d’autore della Finlandia o dalla Colombia, a danze gitane e alla «Danza «raba» di Edvard Grieg dal «Peer Gynt», preparata per lo spettacolo teatrale con Roberto Totola che debutterà a fine gennaio alla Fonderia Aperta. Mosaika è un progetto nato nel 2014 su iniziativa di tre associazioni veronesi: Baldofestival, Cestim e Rete Tante Tinte. (articolo di Beppe Montresor)