Teatro Filarmonico

Gino Paoli e il Cielo in una stanza a Idem


Teatro Filarmonico di Verona
20 febbraio 2017, ore 21.00

GINO PAOLI

IL CIELO IN UNA STANZA

(dialogo-concerto)

Un palpito senza fine rende dolce il sapore del sale.
La gatta sul tetto scopre che il cielo è la sua stanza.
Nasce la canzone d’autore, nella ricreazione della scuola genovese.
Giri armonici perlustrano l’essenza del sentimento.
Una lunga storia d’amore.
Il ricordo sorprende il presente in ascolto, ed è ancora domani.

Ospite d’onore:
Danilo Rea – pianoforte

Dialoga:
Enrico de Angelis

Gino Paoli

Primo interprete della canzone d’autore, con gli amici della Scuola genovese dà vita a una nuova forma d’arte, coniugando la parola poetica alla musica.
Dopo aver formato una band con Luigi Tenco e Bruno Lauzi, incide i primi dischi per Ricordi, tra cui nel 1959 Sassi e nel 1960 La gatta (all’inizio poco notata, vende solo un centinaio di copie). Attira l’attenzione di Mogol, che propone a Mina di cantare Il cielo in una stanza, grande successo della stagione, primo di una lunga serie. Nel 1961 ha inizio il connubio con Ornella Vanoni, per cui in quegli anni scrive altri capolavori, come Senza fine (1961) e Che cosa c’è (1963). Del 1963 è anche Sapore di sale, arrangiata da Ennio Morricone. Tra i molti successi: Una lunga storia d’amore, Ti lascio una canzone, Questione di sopravvivenza, Averti addosso, Matto come un gatto, Cosa farò da grande, Quattro amici.
Tradotto e interpretato in tutto il mondo, ha adattato canzoni di cantautori francesi, tra cui Ne me quitte pas di Jacques Brel. Come talent scout, scopre e lancia Lucio Dalla (allora clarinettista jazz) e Fabrizio De André (che convince a cantare). Tra le collaborazioni, Sergio Endrigo, Luigi Tenco e Zucchero, con cui è autore di Come il sole all’improvviso e Con le mani.

Danilo Rea

Tra i massimi pianisti jazz a livello internazionale, ha suonato con alcuni tra i più grandi musicisti, tra cui Chet Baker. È stato in tournée con Rino Gaetano e Cocciante e ha collaborato con Mina, Modugno, Pino Daniele, Renato Zero, Baglioni. Con Gino Paoli ha inciso Due come noi che…