Letteratura, poesia, reading

Francesca Diotallevi presenta Dentro soffia il vento


la Feltrinelli, via Quattro Spade 2 – Verona
Giovedì 9 giugno 2016, ore 18.30
Entrata libera

 Ospite Francesca Diotallevi, vincitrice della Sezione Giovani del “Premio di Letteratura Neri Pozza 2015” con il libro

Dentro soffia il vento
(Neri Pozza)

Interviene la blogger Beatrice Borini (langolodeilibri.it)


20160609-francesca-diotallevi-francesca-borini-verona-dismappa-1024
20160609-francesca-diotallevi-francesca-borini-verona-dismappa-1004 20160609-francesca-diotallevi-francesca-borini-verona-dismappa-824
 20160609-francesca-diotallevi-francesca-borini-verona-dismappa-814  20160609-francesca-diotallevi-francesca-borini-verona-dismappa-821 20160609-francesca-diotallevi-francesca-borini-verona-dismappa-1023 20160609-francesca-diotallevi-francesca-borini-verona-dismappa-822
 20160609-francesca-diotallevi-francesca-borini-verona-dismappa-759 20160609-francesca-diotallevi-francesca-borini-verona-dismappa-763 20160609-francesca-diotallevi-francesca-borini-verona-dismappa-1011
 20160609-francesca-diotallevi-francesca-borini-verona-dismappa-775  20160609-francesca-diotallevi-francesca-borini-verona-dismappa-781  20160609-francesca-diotallevi-francesca-borini-verona-dismappa-785  20160609-francesca-diotallevi-francesca-borini-verona-dismappa-791
20160609-francesca-diotallevi-francesca-borini-verona-dismappa-1044  20160609-francesca-diotallevi-francesca-borini-verona-dismappa-834

Valle d’Aosta, vigilia della Prima guerra mondiale. Fiamma vive in un capanno tra i boschi e la comunità di Saint Rhémy la considera una sorta di strega; tanto che, quando non ha bisogno delle sue medicine naturali, la ignora e incolpa di ogni sventura. Tutti, tranne il giovane Raphaël, che sente crescere per quella ragazza solitaria e dai capelli rossi un’irresistibile attrazione. Quando finalmente si fa coraggio e decide di aprirle il suo cuore, scoppia la Prima guerra mondiale e lui si arruola. Ancora non può sapere che non rivedrà mai più la sua Fiamma né il suo borgo tra le montagne. Yann, il fratello del ragazzo morto crede che sia colpa della strega se suo fratello si è arruolato e si augura che Dio le riserbi la giusta punizione. Quando un giorno fa tappa a Saint Rhémy una colonia di zingari, Fiamma si accorge che quegli uomini non hanno pregiudizi nei suoi confronti e la fanno sentire una di loro. Soltanto l’arrivo di un nuovo parroco da Roma e di una valanga che si riversa sulla vallata, farà capire a Yann e agli abitanti che l’odio non li salverà e che quella ragazza è la cosa migliore che poteva capitare loro. Francesca Diotallevi costruisce un romanzo dalla scrittura aggraziata e potente che riflette sul tema dell’emarginato e dipinge un ritratto realistico e toccante di un’Italia sconvolta dalla Guerra e dalla miseria.